Procedimento di ingiunzione. Notifica successiva al pagamento. Responsabilità aggravata

Cosa accade ove si verifichi il pagamento del capitale ingiunto tra la data del deposito della domanda e quella dell’emissione del decreto ingiuntivo?

Per verificare la legittimità della pronuncia di ingiunzione deve farsi riferimento al momento dell’emanazione del decreto ingiuntivo e non a quello di proposizione della domanda monitoria.

Ciò significa che è onere del ricorrente verificare se tra la data del deposito del ricorso e la data di emissione del decreto sia intervenuto il pagamento del dovuto da parte dell’ingiunto.

Solo successivamente si potrà procedere alla notifica del provvedimento monitorio, pena la responsabilità aggravata ex art. 96 co. 1 c.p.c. del creditore.

Ciò anche nel caso in cui, nel successivo giudizio di opposizione, il debitore stesso venga condannato, previa revoca del decreto ingiuntivo, al pagamento degli interessi moratori per il ritardato pagamento (Cass. Civ., Sez. III, 15/04/2010 n. 9033).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...