Pignoramento dello stipendio. L’assegnazione paralizza ogni altra azione esecutiva. Tribunale di Cagliari 27/10/2012

L’intervenuta assegnazione, in favore del creditore procedente, del credito vantato dal debitore verso il datore di lavoro determina la temporanea inesigibilità dell’obbligazione azionata.

L’assegnazione dello stipendio realizzerebbe infatti una cessione del credito pro solvendo che paralizzerebbe, così come avviene nello schema della dazione in conto di pagamento, il diritto della creditrice di pretendere l’adempimento dalla debitrice originaria, nonchè il diritto di agire in esecutivis nei confronti di altro coobbligato in solido, per ottenere, attraverso l’aggressione di altri cespiti, la più rapida soddisfazione del credito.

Solo l’eventuale inadempimento del terzo assegnato, ovvero la rinunzia alla assegnazione già ottenuta, legittimerebbe il creditore assegnatario ad agire, nuovamente, in forza del titolo esecutivo originario, nei confronti del debitore o del coobbligato in solido.

Il Tribunale di Cagliari, con ordinanza del 27 ottobre 2012, ha così confermato, in sede di reclamo, il provvedimento di sospensione adottato dal Giudice della esecuzione nella procedura esecutiva promossa contro un coobbligato.
L’orientamento è stato poi confermato dallo stesso Tribunale nelle successive pronunce.

IMG_2888.JPG

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...